ALIQUOTE IVA 2019 CONGELATE

Nell’art. 1, comma 2, la Legge è intervenuta per sterilizzare gli aumenti delle aliquote IVA previsti per l’anno 2019 nelle misure “ridotta” (10%) e “ordinaria” (22%).

In conclusione, l’aliquota IVA (ridotta) del 10% e l’aliquota IVA (ordinaria) del 22% per quest’anno rimangono invariate. A decorrere dal 1° gennaio 2020 l’aliquota ridotta dovrebbe passare al 13%, mentre l’aliquota ordinaria dovrebbe salire direttamente al 25,2% e dall’anno 2021 aumentare direttamente al 26,5%.

IMMOBILI STRUMENTALI: DEDUCIBILITA’ IMU RADDOPPIATA

Un emendamento alla Legge di Bilancio modifica la deducibilità dell’imposta municipale unica (IMU) sugli immobili strumentali (per natura e per destinazione) che passa dal 20% al 40% su capannoni, negozi e laboratori delle imprese.

Ai fini della determinazione del reddito di impresa e del reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni (IRPEF e IRES) l’IMU inciderà in maniera più marginale.

La CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa), soddisfatta della promessa dal Governo, lo riconosce come primo passo verso una deducibilità integrale dell’imposta su capannoni, negozi e laboratori delle imprese.

La stessa misura si applica anche all’IMI (comuni della provincia di Bolzano) e all’IMIS (comuni della provincia di Trento).

Restano invece invariate le misure ai fini dell’IRAP, ovvero IMU, IMI e IMIS indeducibili.

 

PACCHETTO CASA – LEGGE DI BILANCIO 2019

Novità interessanti per il mercato immobiliare nella Legge di Bilancio 2019 (legge 145/2018) con disposizioni che incidono sul “mattone” con particolare riferimento al “Pacchetto Casa”.

Previste detrazioni e agevolazioni che alleggeriscono il peso del fisco dei lavori in casa con una proroga di 12 mesi dell’accesso ai bonus in ambito di recupero edilizio, riqualificazione energetica, acquisto di arredi e sistemazione del verde scaduti il 31 dicembre 2018.

Il quadro delle agevolazioni edilizie:

Ristrutturazioni
Detrazione del 50% sui lavori di ristrutturazione e recupero patrimonio edilizio
(sconto applicabile su una spesa di € 96.000)

Ecobonus
Detrazione del 65% su interventi di risparmio energetico qualificato
(percentuali di detrazioni e spese variabili in base ai lavori)

Bonus Mobili
Agevolazione con detrazione del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di beni mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad A e A+
(fino a una spesa di € 10.000)

Bonus verde
Detrazione del 36% per l realizzazione e riqualificazione di giardini, aree scoperte private e giardini pensili
(fino a una spesa di € 5.000)

Sismabonus
Detrazione fino all’85% su interventi di risparmio energetico o di adeguamento sismico su edifici